Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Salvini lancia la sfida a Bari: "I pugliesi chiedono meno burocrazia e scandali e più sanità"

Salvini lancia la sfida a Bari: "I pugliesi chiedono meno burocrazia e scandali e più sanità"

Il segretario della Lega, nei suoi due giorni pugliesi, ha incontrato prima i commercialisti e gli avvocati e poi ha visitato la sede dell'associazione di volontariato SerBari

"La Puglia è una terra straordinaria con delle potenzialità incredibili, quindi non vedo l'ora che arrivi il 25 settembre perché tutti coloro che sto incontrando in queste ore, giovani, agricoltori pescatori, avvocati, commercialisti, volontari,  non chiedono miracoli non chiedono aiutini non chiedono redditi per non far nulla, chiedono un po' di burocrazia in meno, un po' di tasse in meno e un po' di sanità in più. Su questo devo dire che la giunta Emiliano sta fallendo. Ho visto dei dati imbarazzanti in una terra straordinaria come la Puglia su chiusure, arresti, scandali, liste di attesa, mancanza di servizi, mancanza di accreditamenti, mancanza di livelli essenziali di assistenza per troppe persone. Quindi la sanità sarà una delle priorità da cui ripartire in tutta Italia ma in alcune regioni in particolare, perché qui c'è una condizione inaccettabile". A dirlo da Bari, al termine della due giorni di visite che hanno dato il via alla campagna elettorale, il segretario della Lega, Matteo Salvini.

L'ex ministro, dopo aver partecipato ieri sera alla festa in spiaggia con circa 400 simpatizzanti, stamattina ha incontrato prima i commercialisti e gli avvocati e poi ha visitato la sede dell'associazione di volontariato SerBari. Salvini ha anche definito una accozzaglia l'alleanza nel centrosinistra e, ad una domanda sulla crisi energetica, ha ribadito l'apertura al nucleare pulito come in altri Stati europei.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook