Sabato, 28 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Gravina, dimissioni di massa: cade il consiglio comunale
SCIOGLIMENTO

Gravina, dimissioni di massa: cade il consiglio comunale

Un fulmine a ciel sereno. Tredici consiglieri comunali di Gravina di Puglia si dimettono facendo concludere in anticipo il mandato del sindaco Alesio Valente. E’ accaduto martedì sera dove il gruppo (otto consiglieri di minoranza più cinque di maggioranza di fatto decisivi nell’atto di sfiducia) si è recato in uno studio notarile di Altamura per presentare dimissioni congiunte. Il numero è stato sufficiente a provocare lo scioglimento del consiglio comunale. A dimettersi sono stati i consiglieri Salvatore Capone, Angelo Lapolla, Mariella Lupoli, Michele Tedesco, Vincenzo Meliddo (questi i cinque consiglieri di maggioranza), Giovanni De Pascale, Michele Lorusso, Ezio Simone, Vincenzo Varrese, Ignazio Lovero, Raffaella Colavito, Rosa Cataldi e Ketti Lorusso. Dimissioni, notificate al sindaco, al segretario generale e al presidente del consiglio comunale, "con effetto immediato e in modo irrevocabile". Protocollate ufficialmente le dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali sarà il Prefetto a procedere alla nomina di un commissario prefettizio a cui sono attribuiti tutti i poteri spettanti al consiglio, alla giunta ed al sindaco stesso, in attesa del primo turno utile per le elezioni comunali e l’elezione di un nuovo consiglio comunale che dovrebbero comunque tenersi tra pochi mesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook