Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tuona il Sappe Puglia: “Situazione di grande difficoltà nelle carceri”
LA POLEMICA

Tuona il Sappe Puglia: “Situazione di grande difficoltà nelle carceri”

Il Sappe, uno dei sindacati della Polizia penitenziaria, contesta le visite che i dirigenti del Dap, il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria del ministero della Giustizia, effettueranno questa mattina in varie carceri della Puglia e richiama le condizioni di criticità nella quale versano tutte le strutture. "Si continua a riempire un carcere come Taranto - sostiene il Sappe - che ha una capienza di 350 posti con oltre 750 detenuti, costringendoli in situazioni di estremo disagio e dignità umana, e senza aver incrementato in concreto gli organici". Per il Sappe, "a Foggia, dopo due anni dall'evasione di 72 detenuti, manca ancora un comandante effettivo, con un organico ridotto negli ultimi anni di ben 80 unità, nonostante i detenuti siano aumentati". "Stessa cosa per Trani, Bari, Lecce, Taranto, Brindisi, per poi finire con i più piccoli come Turi, Lucera, San Severo, in cui in questi anni sono stati sottratte ben 600 unità" aggiunge il Sappe per il quale "nelle ore serali le carceri sono sguarnite e situazioni come quella di Foggia potrebbe accadere ovunque". Per il sindacato degli agenti penitenziari, esiste una situazione di "grande difficoltà e pericolo" nelle carceri pugliesi rispetto ad altre regioni considerato che è previsto "un organico di poliziotti penitenziari per gestire 2500 detenuti mentre gli stessi, uomini e donne, oggi sono costretti a gestirne più di 3800".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook