Mercoledì, 10 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Padre e figlio uccisi e chiusi in sacchi di plastica a Cerignola: arrestato il presunto killer
FORSE PER UN DEBITO

Padre e figlio uccisi e chiusi in sacchi di plastica a Cerignola: arrestato il presunto killer

Un 45enne Trinitapoli, Giuseppe Rendina, il presunto assassino di Gerardo e Davide Pasquale Cirillo, padre e figlio di 58 e 27 anni, trovati morti domenica scorsa in un terreno agricolo vicino a un casolare di Cerignola. I loro corpi erano chiusi in sacchi di plastica bianchi. Polizia e carabinieri hanno arrestato il 45enne detto “Pinuccio”, raggiunto nel suo paese. L’uomo avrebbe agito perché Gerardo Cirillo aveva contratto un debito di circa 10mila euro nei suoi confronti.

Brutale il duplice omicidio con i due uomini giustiziati e seppelliti sotto tubicini per l’irrigazione. Il provvedimento sarà oggetto del vaglio del Gip presso il Tribunale di Foggia nei tempi previsti dalla legge. Dalla questura di Foggia l'uomo è stato successivamente trasferito in carcere, dove è stato ascoltato dal pm Marangelli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook