Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corruzione, nove indagati a Lecce: anche un magistrato e un assessore comunale
INCHIESTA

Corruzione, nove indagati a Lecce: anche un magistrato e un assessore comunale

Partita dalla Procura di Potenza. Le accuse sono anche quelle di turbativa d'asta e tentata concussione
corruzione, lecce, potenza, Puglia, Cronaca
Il tribunale di Lecce

Ci sono un magistrato, una cancelliera, un assessore comunale, oltre ad avvocati e commercialisti, fra gli indagati in una inchiesta della Procura di Potenza che ha portato i militari della Guardia di Finanza di Lecce a eseguire perquisizioni, sequestrando documentazione cartacea e dispositivi informatici, nei confronti di nove persone: si tratta del giudice della sezione commerciale del Tribunale civile di Lecce, Pietro Errede, della cancelliera Graziella De Masi, degli avvocati Alberto Russi, Antonio Casilli e Giuseppe Positano, dei  commercialisti Giuseppe Evangelista, Emanuele Liaci e Marcello Paglialunga e dell'assessore alla Cultura del Comune di Monopoli (Bari) Rossana Perricci.

I nove sarebbero indagati, a vario titolo, per corruzione, turbativa d'asta e tentata concussione nell'ambito di una inchiesta della Procura lucana che riguarderebbe la nomina di avvocati nell'ambito di procedure di controllo giudiziario di alcune aziende. Al magistrato Errede e agli avvocati Russi e Casilli sarebbe contestato un episodio di tentata concussione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook