Martedì, 29 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In giro con un’arma clandestina nel marsupio, arrestati due albanesi a Monopoli
SULLA STATALE 16

In giro con un’arma clandestina nel marsupio, arrestati due albanesi a Monopoli

Se ne andavano in giro, domenica scorsa, con pistola e tanto di munizioni ma non avevano fatto i conti con l’occhio attento dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monopoli che li hanno fermati e arrestati. A finire i manette, per i reati di detenzione illegale di arma clandestina e ricettazione, due cittadini albanesi, uno residente a Cisternino e l’altro a Pezze di Greco, da tempo in Italia.

I due erano sulla Statale 16 quando sono stati intercettati da una pattuglia dell’Arma, impegnata in alcuni servizi di controllo sul territorio al fine di reprimere reati predatori, in territorio di Monopoli. I militari a bordo della pattuglia alla vista dei due individui si sono immediatamente insospettiti. E l’intuito dei militari non sbagliava.

Infatti, dopo aver intimato l’alt al veicolo i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare e da un marsupio è sbucata una pistola 38 colt con matricola abrasa e una scatola di munizioni calibro 7. Ecco quindi che per i due albanesi è scattato l’arresto in quanto l’arma è risultata essere clandestina, come detto la matricola era abrasa e i due uomini sono risultati senza alcun titolo di polizia per il possesso delle armi e delle munizioni. Dopo le formalità di rito i due albanesi sono stati accompagnati nel carcere di Bari.

Le indagini, ora, sono tutte finalizzate a scoprire soprattutto cosa avessero intenzione di farne dell’arma i due arrestati. Dovevano effettuare qualche rapina o serviva per qualche spedizione punitiva? I militari stanno ora spulciando nel passato dei due albanesi che, come detto, ormai da tempo vivono in Italia e sono perfettamente integrati al territorio. Intanto la pistola e le munizioni sono state poste sotto sequestro e il tutto è stato inviato ai carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche per gli accertamenti balistici al fine di verificare, ad esempio, se la pistola sia stata utilizzata per altre eventuali azioni delittuose.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook