Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Un premio per le giovani eccellenze pugliesi. L'obiettivo è frenare la fuga dei cervelli

Un premio per le giovani eccellenze pugliesi. L'obiettivo è frenare la fuga dei cervelli

Mettere un freno alla fuga di cervelli, provando a trattenere in Puglia i migliori studenti. È l'obiettivo del premio "Giovani eccellenze pugliesi, #studioinpugliaperche'", organizzato dall'assessorato all'istruzione e al Diritto allo studio regionale e dall'agenzia Arti. L'iniziativa, giunta alla quarta edizione, è stata presentata dall'assessore Sebastiano Leo e dalle dirigenti del Dipartimento regionale e dell'Arti. Il concorso, che nelle scorse edizioni ha premiato più di 800 studenti, si arricchisce quest'anno di due novità: i partecipanti possono concorrere con un prodotto crossmediale, il secondo riguarda i temi, che saranno quattro, ricalcando quelli della Politica di Coesione 2021-2027. E cioè: una Puglia più verde, più intelligente, più connessa, più sociale. Possono iscriversi i  diplomati o laureati triennali che hanno ottenuto il massimo dei voti e siano iscritti alle Università o agli Its. In palio ci sono 266 premi che vanno dai 1000 ai 2000 euro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook