Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Operazione Levante in Puglia: 59 arresti e sequestrati beni per 22 milioni di euro

Operazione Levante in Puglia: 59 arresti e sequestrati beni per 22 milioni di euro

Bastano i numeri per illustrare la maxi operazione della Direzione Investigativa antimafia di Bari e della Guardia di Finanza ribattezzata "Levante":  le persone colpite da misure cautelari sono 75 persone, di cui 15 in carcere, 44 ai domiciliari, 14 destinatarie di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e due destinatari di misure interdittive, oltre 18 milioni di euro il valore dei beni sequestrati (oltre 4 in contanti).  Due le compagni criminali coinvolte, che a un certo punto hanno intrecciato gli interessi, estesi soprattutto in Puglia e Lombardia ma con Rivoli anche in Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto. I reati contestati sono frodi fiscali e riciclaggio, contrabbando di prodotti energetici, estorsioni e traffico armi. In particolare il primo gruppo criminale aveva messo in piedi, secondo le indagini, un sistema di aziende Consorziate nell' ambito delle carni (che avrebbe guadagnato 170 milioni in frodi fiscali per operazioni inesistenti asseverate da professionisti compiacenti.
L'altra compagine si sarebbe dedicata invece prevalentemente al contrabbando di oli minerali rivenduti in nero in Italia invece di essere esportato all'estero. Nel corso delle indagini sono stati recuperati anche in intercapedini di un immobile a Santo Spirito, quartiere di Bari, 4,4 mln in contanti. Coinvolte, per recuperare il contante attraverso sportelli bancomat e riciclare, anche organizzazioni criminali locali. Un ufficiale della Guardia di Finanza di Roma avrebbe fornito informazioni ai due sodalizi. Sequestrati anche 186 kg di droga, marijuana e hashish.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook