Venerdì, 27 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca La scomparsa del 24enne Michele Cilli a Barletta: trovata una busta con indumenti

La scomparsa del 24enne Michele Cilli a Barletta: trovata una busta con indumenti

Per familiari non appartengono al 24enne; saranno esaminati

Una tuta e una paio di scarpe, contenute in una busta, sono stati trovati in località Fiumara a Barletta, nella zona costiera a nord della città, lontano dal posto in cui è stato visto l’ultima volta il 24enne Michele Cilli, di cui si sono perse le tracce dal 16 gennaio. Secondo alcuni familiari del giovane gli indumenti trovati in località Fiumara non appartengono a lui, e non sono quelli che indossava la sera della scomparsa. Per fugare ogni dubbio, però, saranno comunque esaminati.

La busta con gli abiti è stata trovata da alcune persone che da ieri stanno spontaneamente partecipando alle ricerche di Michele, dopo l’appello della madre e dei suoi amici a dare una mano agli investigatori. La persona con cui il 24enne è stato visto andare via dal locale l’ultima volta è stata ascoltata dagli inquirenti e anche la sua auto è stata sequestrata per accertamenti e verifiche.

Le ricerche e l'appello sui social della famiglia

Una persona è stata ascoltata dagli inquirenti con riferimento alla scomparsa di Michele Cilli, il 24enne di Barletta di cui non si hanno notizie ormai da una settimana. Si tratta di un amico con il quale il giovane scomparso si era allontanato in auto dopo avete partecipato ad una festa di compleanno in un locale nei pressi del castello svevo.
La vettura condotta dall'amico, con targa straniera, è adesso setacciata dagli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Barletta, che stanno svolgendo le indagini in sinergia con la Questura Bat.  In molti temono il peggio, ma la famiglia non demorde e, con un appello sui social, ha convocato tutti coloro che possano rendersi utili con informazioni questo sabato, 22 gennaio, in via Ungaretti, alle 9, per svolgere delle ricerche insieme con le forze dell'ordine.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook