Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Protesta a Conversano: no alla riapertura della discarica Martucci

Protesta a Conversano: no alla riapertura della discarica Martucci

Davanti alla sede del Consiglio regionale, un gruppo di cittadini anche dei vicini centri di Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano

Chiudere la discarica in contrada Martucci a Conversano ed evitare che finisca nel Piano Rifiuti che la Regione Puglia sta per approvare. A gridarlo a gran voce, davanti alla sede del Consiglio regionale, un gruppo di cittadini non solo di Conversano ma anche dei vicini centri di Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano.

Il comitato per la chiusura, carte alla mano, ritiene che il sito, già sottoposto negli scorsi anni ad una inchiesta della magistratura, abbia inquinato i terreni circostanti e la falda acquifera. Dati confermati, nelle scorse settimane, da analisi che hanno riscontrato un superamento dei valori di alcune sostanze nocive. Contro l'inserimento nel piano non solo della discarica Martucci ma anche di quella di Corigliano d'Otranto si è schierata Forza Italia, che ha proposto un emendamento in Consiglio: "La nostra proposta di modifica - scrivono i consiglieri Azzurri - mira a impedire l’attivazione di entrambi i siti, distribuendo i rifiuti negli altri attivi in regione, e in operazioni di riqualificazione ambientale e paesaggistica dei territori in cui insistono".

L'assessore all'Ambiente, Anna Grazia Maraschio, ha però spiegato che l'inserimento della discarica di Conversano nel Piano regionale permetterebbe analisi più approfondite e la bonifica a spese della Regione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook