Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Video Cinema Bari, dal 25 marzo al 2 aprile la 13esima edizione del festival del cinema

Bari, dal 25 marzo al 2 aprile la 13esima edizione del festival del cinema

Sono 12 i film in corsa provenienti da tutto il mondo, più altri 8 fuori concorso. Previsti anche numerosi premi

Saranno i teatri Petruzzelli, Piccinni, Kursaal Santalucia e Margherita ad ospitare, dal 26 marzo al 2 aprile, la 13ma edizione del Bif&St, il Bari International film festival. La partenza è prevista con una pre-inaugurazione il 25 marzo al Kursaal, con l'anteprima mondiale del film "Gianni Minà" una vita da giornalista" di Loredana Machietti. La manifestazione, ideata e diretta da Felice Laudadio, è stata presentata oggi proprio nel teatro Kursaal.

Il programma: 12 i film in concorso provenienti da tutto il mondo

Lieber Thomas di Andrea Kleinert, Germania 2021
Ali & Ava di Clio Barnard, Gran Bretagna 2021
La Hija di Manuel Martin Cuenca, Spagna 2021
Settembre di Giulia Louise Steigerwalt, Italia 2022
Wolka di Árni Ólafur Ásgeirsson, Islanda-Polonia 2021
Das Haus di Rick Ostermann, Germania 2021
Vetro di Domenico Croce, Italia 2022
Kerr di Tayfun Pirselimoglu, Turchia-Grecia-Francia 2021
Las Consecuencias di Claudia Pinto Emperador, Spagna-Paesi Bassi-Belgio 2021
Tapirulàn di Claudia Gerini, Italia 2022, P.
9 di Martín Barrenechea, Nicolás Branca, Uruguay-Argentina 2021
Und Morgen Seid Ihr Tot di Michael Steiner, Svizzera-Germania.

La giuria internazionale – presieduta dal regista e sceneggiatore Giuseppe Piccioni e composta dall’attrice Valeria Cavalli, dalle critiche cinematografiche Kristína Kúdelová e Grażyna Torbicka, dal regista e sceneggiatore Pif (Pierfrancesco Diliberto) – attribuirà i seguenti tre riconoscimenti: Premio internazionale Bif&st per il miglior regista – Premio internazionale Bif&st per la migliore attrice protagonista – Premio internazionale Bif&st per il miglior attore protagonista.
Prevista anche la proiezione di otto film fuori concorso e una serie di eventi speciali.

Questi i riconoscimenti assegnati, già in precedenza resi noti alla stampa e al pubblico:
Premio Furio Scarpelli per la migliore sceneggiatura: Maurizio De Giovanni, Alessandro Gassmann, Andrea Ozza per Il silenzio grande di Alessandro Gassmann (26 marzo)
Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista: Margherita Buy per Tre piani di Nanni Moretti (premiazione il 26, Incontro il 27 marzo). Alla grande attrice verrà conferito anche il “Federico Fellini Award for Cinematic Excellence” che non le fu possibile ritirare nella scorsa edizione del Bif&st.
Premio Ennio Morricone per il miglior compositore: Nicola Piovani per I fratelli De Filippo di Sergio Rubini (28 marzo)
Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore: Donatella Palermo per Leonora addio di Paolo Taviani (29 marzo)
Premio Alberto Sordi per il migliore attore non protagonista: Fabrizio Ferracane per Una femmina di Francesco Costabile (30 marzo).
Tutti i premiati saranno a Bari.
Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista: Miriam Leone per Diabolik dei Manetti Bros. (data in attesa di conferma)
Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista: Vinicio Marchioni per Ghiaccio di Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis (1° aprile).
Premio Mario Monicelli per il miglior regista: Giuseppe Tornatore per il suo film Ennio (2 aprile).

La giuria dei critici ha inoltre attribuito il Premio Mariangela Melato per l’attrice rivelazione a Lina Siciliano per Una femmina di Francesco Costabile (30 marzo).

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook