Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Puglia, M5S è il primo partito. Il centrodestra vince con oltre il 41% dei voti

Puglia, M5S è il primo partito. Il centrodestra vince con oltre il 41% dei voti

Con il 41,57% dei voti al Senato e il 41,67% alla Camera, il centrodestra vince in Puglia come coalizione, ma il primo partito è il Movimento5Stelle. È l’esito delle Politiche che vede il tracollo del Partito democratico e della Lega.
Fdi, Lega, Forza Italia e Noi Moderati vanno verso la vittoria in tutti gli uninominali: a Bari, dove il seggio era considerato contendibile, al Senato si impone il consigliere comunale di Fdi, Filippo Melchiorre con il 38,58% dei voti; alla Camera, sempre nella circoscrizione di Bari città, nulla da fare per la scienziata Luisa Torsi, scelta dal Pd e dal sindaco Antonio Decaro, è arrivata terza con il 25,67% delle preferenze, scavalcata da Alberto De Giglio del M5s (28,76%) e dal leghista Davide Bellomo (36,57%), capogruppo in Consiglio regionale. Sconfitto anche l’epidemiologo Pierluigi Lopalco (24,13%) in Salento, dove il leghista Roberto Marti si è aggiudicato il seggio uninominale del Senato con il 44,07% delle preferenze. Nella circoscrizione di Andria, sempre per il Senato, si impone il sottosegretario di Forza Italia Francesco Paolo Sisto con il 43,51% delle preferenze.
Complessivamente, mentre lo scrutinio prosegue in alcune sezioni, il centrodestra si è aggiudicato 4 seggi uninominali su 5; mentre alla Camera 6 su 10 con gli altri ancora da assegnare.

Analizzando il dato dei partiti, quando sono state scrutinate 3.972 sezioni su 4.028, al Senato i pentastellati raccolgono il 28,18% delle preferenze, secondo FdI con il 24,55%, segue il Pd al 16,02%. Forza Italia è quarto con l’11.07%, la Lega si ferma solo al 5,3%, poi c'è il Terzo polo di Renzi-Calenda al 4,8%.
Per quanto riguarda la Camera, quando sono state scrutinate 3.952 sezioni su 4.028, il centrodestra si è aggiudicato 4 uninominali su 10, gli altri sei sono ancora da assegnare ma va verso il filotto. Anche qui, il M5S è la prima forza, con il 27,28%, segue Fdi al 23,72%, quindi Pd al 16,66%, Forza Italia 11,64%, Lega 5,31%, Renzi-Calenda 4,8%.

Effetto Conte

L’effetto Conte si fa sentire in Puglia, in particolare proprio nel Foggiano, la terra di origine del leader di cinque stelle, dove il partito, al momento, quando lo spoglio è ancora in corso in alcune sezioni, si aggiudica sicuramente un seggio uninominale alla Camera. Nel collegio Puglia 1, quello di Foggia, il pentastellato Marco Pellegrini è riuscito ad essere eletto imponendosi con il 41,33% dei voti, superando anche la candidata del centrodestra Eugenia Maria Roccella, che si è fermata al 34,83%. Dovrebbe essere l’unico seggio che il centrodestra perde in Puglia.

FdI, Fitto: "Sarà governo serio e responsabile"

«Il risultato è chiaro, centrodestra ha vinto le elezioni» quindi ci sarà «una guida che sarà di FdI». Lo ha detto l’eurodeputato di FdI, Raffaele Fitto, commentando nel comitato elettorale di Bari il risultato elettorale. «Sarà un governo serio e responsabile - ha aggiunto - che già in campagna elettorale ha avuto la serietà di dire le cose come stanno anche nel Sud, assumendosi l’onere di dire le cose che vanno fatte in questo Paese smettendola con slogan, sogni e false promesse. Il momento che viviamo è il più difficile dal Dopoguerra ad oggi e quindi bisogna avere la capacità di affrontare le questioni in modo adeguato».
Poi l'analisi sul voto in Puglia, dove a livello di partiti si è imposto il M5S: «La Puglia si conferma per FdI molto importante, con un consenso sicuramente molto positivo. È chiaro che il dato del Mezzogiorno è diverso da quello del resto del Paese ma su questo bisogna lavorare e l’azione del governo deve cogliere questi aspetti».

FdI, Gemmato: "Sconfitti Pd ed Emiliano"

In Puglia «il grande sconfitto in questa campagna è il Pd ed Emiliano, questo risultato rotondo per FdI e per il centrodestra unito, con le ottime performance sia di Fi che Lega, ci proietta verso una campagna elettorale che passa prima per le Comunali di Bari e poi per le Regionali».
Lo ha dichiarato il coordinatore regionale di FdI in Puglia, Marcello Gemmato, commentando nel comitato di Bari l’esito delle elezioni. «C'è grande gioia - ha aggiunto - vediamo realizzato un sogno: Fdi primo partito d’Italia e Giorgia Meloni si accinge a diventare il presidente del Consiglio, prima donna nella storia della nostra Repubblica. In Puglia otteniamo un risultato importante, siamo la prima FdI nel Meridione».

Il personaggio, Rita Dalla Chiesa

Dalla tv a Montecitorio, è il salto che farà Rita Dalla Chiesa che ha vinto in Puglia il seggio uninominale. Candidata da Forza Italia nel collegio Bari-Molfetta, ha raccolto 78.920 voti, il 40,52% delle preferenze. La conduttrice ha staccato di circa 15 punti il pentastellato Nicola Grasso (25,87%), costituzionalista, e l’ex sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio (25,13%), «delfino» del sindaco di Bari, Antonio Decaro. Proprio Abbaticchio si è complimentato su facebook con la vincitrice: «Porgo le mie congratulazioni. Le auguro uno splendido lavoro e auspico attenzione alle tante problematiche del nostro territorio». Rita Dalla Chiesa è la figlia primogenita del generale dei Carabinieri e vittima della mafia Carlo Alberto dalla Chiesa e della prima moglie Dora Fabbo.

Al centrodestra 14 seggi uninominali su 15

Quattordici seggi uninominali su 15: il centrodestra in Puglia sfiora l’en plein, perdendo solamente la sfida alla Camera nella circoscrizione Puglia 1, quella di Foggia, dove si è imposto invece il pentastellato Marco Pellegrini. Nelle altre circoscrizioni la coalizione composta da Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega e Noi Moderati vince quasi ovunque con largo vantaggio.
Al Senato, il centrodestra fa "cappotto" con 5 seggi su 5, eletti: a Foggia Anna Maria Fallucchi che batte al fotofinish la pentastellata Naturale Gisella, tra di loro lo scarto è di circa 1.500 voti; ad Andria vince il sottosegretario Francesco Paolo Sisto; a Bari Filippo Melchiorre; a Taranto Maria Vita Nocco; a Lecce Roberto Marti.
Alla Camera su 10 seggi, 9 vanno al centrodestra e uno al M5S, quello vinto da Pellegrini a Foggia. Nell’uninominale di Cerignola Giacomo Diego Gatta supera e doppia quasi il vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese (Pd), "delfino" del governatore Michele Emiliano; ad Andria eletta Mariangela Matera; a Bari Davide Bellomo; a Molfetta Rita Dalla Chiesa; ad Altamura il sottosegretario Rossano Sasso; a Taranto Dario Iaia; a Brindisi Mauro D’Attis; a Lecce Saverio Congedo; a Galatina, infine, si impone Alessandro Colucci.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook