Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Trani, ha aiutato i compagni in difficoltà con la dad. Angelo "alfiere della Repubblica"

Trani, ha aiutato i compagni in difficoltà con la dad. Angelo "alfiere della Repubblica"

Un anno e mezzo fa, il 4 febbraio 2020, perse la mamma in un tragico incidente stradale fra Trani e Barletta. Il tempo, lo studio, la costanza, l'applicazione, e soprattutto l'altruismo gli hanno restituito un grande sorriso grazie al riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, anche in suo favore, del titolo di «Alfiere della Repubblica».
Si tratta di Angelo de Masi, 19 anni, diplomatosi all'indirizzo alberghiero dell'Iiss Aldo Moro, di Trani, che il Capo dello Stato ha insignito ieri del titolo con la seguente motivazione: «Per l’aiuto prestato ai compagni in difficoltà con gli strumenti digitali e i mezzi informatici. Grazie ai suoi interventi e alla sua amichevole disponibilità, tanti ragazzi hanno potuto evitare una esclusione dalla didattica a distanza. Nella sua scuola è ora un punto di riferimento anche per un uso più consapevole del cellulare e del computer».
Gli attestati d’onore, 28 in tutto, sono andati a giovani che nel 2020 si sono distinti per impegno e azioni coraggiose e solidali, e rappresentano, attraverso la loro testimonianza, il futuro e la speranza in un anno che rimarrà nella storia per i tragici eventi legati alla pandemia.
Nel caso di Angelo il dolore è stato doppio, considerando che i disagi della pandemia sono sopraggiunti a pochi giorni dal lutto per la morte della mamma in quel tragico schianto. «Il ragazzo, però, grazie alle sue infinite risorse - dice il lui il dirigente scolastico, Michele Buonvino -, ha avuto la forza di diventare protagonista a scuola e mettersi al servizio dei compagni per lenire il dolore familiare».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook