Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Bari, tutti i numeri da big: i biancorossi possono sognare?
SERIE B

Bari, tutti i numeri da big: i biancorossi possono sognare?

Puglia, Sport
L'esultanza del Bari a Cagliari (foto SSC Bari)

Il fiore all’occhiello del Bari è essere l’unica imbattuta della B. Eppure, il calendario proponeva quattro trasferte nelle prime sei giornate, due viaggi in casa di corazzate come Parma e Cagliari, la sfida ad una formazione ambiziosa come la Spal. La risposta dei Galletti è stata eloquente con tre vittorie ed altrettanti pareggi. Mostrando sempre un carattere di ferro che ha permesso di rimontare contro Parma e Palermo, di portare a casa tre punti a Perugia e Cagliari malgrado i match conclusi in inferiorità numerica, di imporsi a Cosenza nonostante il rigore fallito all’alba del match da Antenucci. Sotto la gestione di Michele Mignani, il Bari non perde fuori casa da 18 incontri ufficiali, comprendendo serie C, supercoppa di C, Coppa Italia dei “grandi” e serie B. 11 vittorie e sette pareggi lo score esterno dei Galletti che hanno incassato l’ultima sconfitta lontano dal San Nicola nel novembre 2021, contro la Juve Stabia. Nell’attuale campionato, soltanto il Cosenza è stato impegnato in trasferta quattro volte, come i pugliesi che vantano il miglior rendimento esterno del campionato con dieci punti: seguono Reggina, Genoa e Brescia a sei, con tre match disputati.

Cheddira da solo ha realizzato la metà delle dieci reti complessive biancorosse, è in serie utile da cinque turni di campionato e le sue prodezze hanno portato in cassa ben undici punti su dodici. La punta nata a Loreto è il capocannoniere solitario della B, nonché il re dei bomber del calcio italiano (con undici gol: gli altri cinque li ha messi a segno in Coppa Italia), considerando tutte le competizioni ufficiali. Più del Bari hanno segnato soltanto la Reggina (14 reti) ed il Parma (11). Il tutto, facendo affidamento soltanto su tre elementi: ovvero, Cheddira, Antenucci (tre centri) e Folorunsho (2). Allo stesso modo, sta lievitando il rendimento difensivo. Dopo qualche balbettio nelle prime quattro giornate, la porta è ora inviolata da 201’: l’ultimo a battere Elia Caprile è stato Rabbi al 24’ di Bari-Spal, quindi i “clean sheet” contro Cosenza e Cagliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook