Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Bari non si ferma più. Il solito Cheddira fa volare i "galletti" vittoriosi anche a Cagliari
SERIE B

Il Bari non si ferma più. Il solito Cheddira fa volare i "galletti" vittoriosi anche a Cagliari

Cagliari 0

Bari 1

Marcatore: 32' st Cheddira

Cagliari (4-3-3): Radunovic 5,5, Zappa 5 (44’ st. Millico s.v.), Goldaniga 5, Altare 5, Carboni 5 (17’ st. Barreca 5,5); Viola 5,5, Makoumbou 5,5, Rog 5 (17’ st. Luvumbo 5,5); Nandez 5 (29’ st. Deiola 5,5), Lapadula 5 (29’ st. Pavoletti 5,5), Mancosu 5. (Aresti, Lolic, Capradossi, Dossena, Di Pardo, Lella, Pereiro, Falco). All. Liverani.
Bari (4-3-1-2): Caprile 7, Pucino 6, Di Cesare 7, Vicari 7, Ricci 6 (1’ st. Mazzotta 6); Maita 7,5, Maiello 7 (38’ st. Bendetti s.v.), Folorunsho 6,5 (38’ st. D’Errico s.v.); Botta 5,5 (16’ st. Bellomo 6,5); Antenucci 6 (29’ st. Ceter 6), Cheddira 8. (Frattali, Polverino, Dorval, Terranova, Zuzek, Mallamo, Cangiano, Schiedler). All. Mignani.
Arbitro: Fourneau di Roma.
Note: Espulsi: 40’ st. Pucino (B)ddira (B). Ammoniti: Rog, Carboni, Millico (C), Ricci (B)

Straordinario colpo esterno del Bari. I biancorossi espugnano l’Unipol Domus di Cagliari, imponendosi per 1-0 e centrando la terza vittoria esterna di fila, la seconda in due settimane. Decide una rete del solito Cheddira, di nuovo capocannoniere solitario della B con cinque reti: l’italo-marocchino va in gol da cinque turni consecutivi e ha portato nelle casse baresi 11 dei 12 punti complessivi. Il suo guizzo decide una sfida fisica, tatticamente bloccata, condizionata dal gran caldo. Nel primo tempo, le squadre praticamente si annullano, senza mai arrivare alla conclusione in porta, eccetto un’azione in mischia del Cagliari, disinnescata da Caprile. Più vivace la ripresa: i padroni di casa provano a spingere, ma non si rendono pericolosi. I pugliesi sprecano una chiara chance in contropiede con Botta. Passata la mezzora, ecco l’episodio decisivo: Maita ruba palla e serve Cheddira che stoppa di petto e anticipa Radunovic con un tocco d’esterno. Il match si infiamma: i Galletti restano in dieci per l’espulsione di Pucino, il Cagliari sfiora il pareggio con un cross lungo di Deiola che si infrange sul palo. Ma il Bari è granitico e riesce a tenere il vantaggio fino alla fine, portando a casa una vittoria dal peso specifico notevolissimo. I biancorossi salgono al terzo posto insieme al Frosinone, a sole tre lunghezze dalla vetta occupata da Reggina e Brescia. E dopo tante sofferenze, il popolo barese proprio non vuole smettere di sognare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook