Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Taranto-Bari, domenica in scena il derby più antico di Puglia
SERIE C

Taranto-Bari, domenica in scena il derby più antico di Puglia

La sfida ha più un valore per il campanilismo, perché i biancorossi sono già promossi, mentre i rossoblù sono matematicamente salvi

Per la classifica ha un valore relativo, ma Taranto-Bari ha un valore emotivo unico. E’ il derby più antico di Puglia, di certo la rivalità più sentita nel calcio regionale. Il Bari è primo nel girone C di serie C con 74 punti (sarebbero 78 senza i quattro punti sottratti per l’esclusione del Catania) frutto di 22 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte. I biancorossi hanno il terzo attacco del torneo con 52 reti realizzate (dietro Palermo con 62 e Foggia con 58) e la seconda miglior difesa con 24 reti subite (dietro l’Avellino con 23). La formazione di Michele Mignani è in serie utile da otto giornate, nelle quali ha conquistato sei vittorie e due pareggi: la porta barese è inviolata da 518’: l’ultimo gol incassato è stato ad opera di Fazio al 22’ di Catanzaro-Bari dello scorso 13 marzo. I Galletti vengono, inoltre, da due vittorie di fila, entrambe per 1-0, prima a Latina, quindi domenica scorsa contro l’Avellino.

In virtù dell’esclusione del Catania, il Taranto è, invece, 15esimo con 37 punti (sarebbero 40 con i tre sottratti per l’uscita degli etnei dal torneo) ripartiti in 8 vittorie, 13 pareggi ed altrettante sconfitte. I rossoblù eviteranno di recuperare proprio la gara con il Catania, inizialmente programmata per oggi (mercoledì 13 aprile) alle 14,30. Gli jonici hanno realizzato solo 29 reti (terzultimo attacco del campionato: peggio solo la Vibonese con 23 e la Fidelis Andria con 25) e ne ha subito 38. Il 2022 finora è stato un anno infausto per i rossoblù che hanno vinto appena una partita sulle 15 disputate (sette pareggi, otto sconfitte il resto dello score): domenica scorsa hanno perso 1-0 a Messina, ma comunque certificato la matematica salvezza grazie ai 16 punti di vantaggio sulla Vibonese che rendono impossibile il playout, previsto solo se tra le due compagini ci fosse una distanza fino ad otto lunghezze.
Il Taranto in casa vanta un buon rendimento: 27 punti conquistati con sei vittorie, nove pareggi e due sconfitte. Il Bari, invece, è addirittura la migliore squadra da trasferta del girone: 35 punti con 10 vittorie, 5 pari e 2 sconfitte. I Galletti, lontano dal San Nicola, non perdono addirittura dallo scorso 6 novembre, 0-1 con la Juve Stabia. Da allora, sono arrivate sette vittorie e quattro pareggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook