Mercoledì, 30 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Regione Puglia, bocciata la legge sul fine vita. Salvato il dg dell'Arpal
IN CONSIGLIO

Regione Puglia, bocciata la legge sul fine vita. Salvato il dg dell'Arpal

Puglia, Politica
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano

Il Consiglio regionale pugliese ha bocciato la proposta di legge per introdurre l'eutanasia e ha rinviato ancora una volta la decisione sulla guida dell'Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro.  L'Aula ha votato contro il primo articolo della pdl presentata dal consigliere regionale del Pd Fabiano Amati, facendo quindi decadere tutta la proposta sul fine vita, poco dopo aver rimandato la norma per revisionare la governance dell'Arpal, il cui direttore Massimo Cassano si è candidato alle Politiche (non eletto) con il Terzo Polo. In entrambi i casi alla maggioranza sono mancati però alcuni voti. "Gran parte della maggioranza - commenta Amanti - salva Cassano, forse per coprire tutte le coincidenze tra assunzioni all'Arpal, fede politica e parentele, e buca la legge sul fine vita. Due punti fondamentali, l'uno di buon andamento della pubblica amministrazione e l'altro sui tanto decantati diritti civili, peraltro propagandati nei programmi elettorali. Una combinazione di complicità, crudeltà, eversione e caos sono ormai gli ingredienti. Ma io farò di tutto per riportare il mio partito al governo delle cose serie e concrete, distaccandolo dai giochi di potere suggeriti dal presidente Emiliano".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook