Sabato, 28 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comunali a Foggia, slitta al 25 gennaio l'udienza per l'incandidabilità dell'ex Sindaco
RINVIO

Comunali a Foggia, slitta al 25 gennaio l'udienza per l'incandidabilità dell'ex Sindaco

Il Comune di Foggia è stato sciolto per infiltrazioni mafiose nell’agosto scorso

E’ stata rinviata al prossimo 25 gennaio l’udienza davanti al Tribunale di Foggia sull'incandidabilità dell’ex sindaco di Foggia Franco Landella (Lega) e di altri nove consiglieri comunali avanzata dal ministero dell’Interno. Il Comune di Foggia è stato sciolto per infiltrazioni mafiose nell’agosto scorso. Oltre al primo cittadino arrestato il 21 maggio scorso (e poi rimesso in libertà) con l’accusa di tentata concussione e corruzione, il ministero ha chiesto anche l’incandidabilità per i consiglieri comunali Leonardo Iaccarino (arrestato e poi rimesso in libertà il 30 aprile con le accuse corruzione, tentata induzione indebita e peculato), Antonio Capotosto, Consalvo Di Pasqua, Dario Iacovangelo, Liliana Iadarola, Erminia Roberto, Bruno Longo, Pasquale Rignanese e Lucio Ventura.

Tutti - secondo la richiesta avanzata dal Viminale - sono ritenuti responsabili dello scioglimento per mafia del Comune di Foggia. Inoltre sull'amministrazione dell’ente è in corso un’inchiesta su un presunto giro di tangenti che vede coinvolte 14 persone tra cui lo stesso ex sindaco e alcuni consiglieri comunali di maggioranza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook