Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia a Bari: chiesto il rinvio a giudizio per 45 affiliati del clan garganico
OMNIA NOSTRA

Mafia a Bari: chiesto il rinvio a giudizio per 45 affiliati del clan garganico

L'udienza preliminare si terrà l'11 novembre
bari, mafia, Puglia, Cronaca
Tribunale di Bari

I pm della Dda di Bari, Ettore Cardinali e Luciana Silvestris, hanno chiesto il rinvio a giudizio di 45 imputati quasi tutti garganici coinvolti nell'inchiesta Omnia Nostra sfociata il 7 dicembre 2021 nell'arresto di 32 persone. L'udienza preliminare si terrà l'11 novembre davanti al Gup di Bari.

Sono accusati a vario titolo di mafia quali affiliati al clan Romito Ricucci Lombardi della zona di Manfredonia, Mattinata e Monte Sant'Angelo e al clan Raduano di Vieste. Di due omicidi del 2017, quello di Giuseppe Silvestri avvenuto a Monte Sant'Angelo, e di Omar Trotta a Vieste, entrambi collegati alle guerre di mafia garganica e del tentato omicidio di Giovanni Caterino, presunto basista della strage di San Marco in Lamis.

Tra le accuse, anche spaccio di droga, estorsioni e rapine, truffe, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori. Tra i 45 imputati ci sono anche 5 pentiti. Secondo l'accusa, al vertice del clan Romito Ricucci Lombardi c'erano Matteo Lombardi (condannato all'ergastolo in primo grado per omicidio Silvestri), Mario Luciano Romito (ucciso strage di San Marco in Lamis del 9 agosto 2017) e Pasquale Ricucci (ammazzato a Macchia, frazione di Monte Sant'Angelo a novembre 2019).

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook