Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maltempo in Puglia, disagi alla circolazione dei treni. Tra tempeste e tornado danni per 300mln
RALLENTAMENTI

Maltempo in Puglia, disagi alla circolazione dei treni. Tra tempeste e tornado danni per 300mln

maltempo, Puglia, Cronaca

L'ondata di maltempo che ha investito la Puglia centro-meridionale ha provocato molti disagi alla circolazione ferroviaria sulla linea Bari-Lecce. Segnalate anche quattro ore di ritardo per oltre dieci tratte nel pomeriggio di ieri a causa dei temporali con acqua e grandine che hanno danneggiato la linea al confine delle province di Brindisi e Bari, tra Fasano e Monopoli. Sono stati attivati bus sostitutivi tra le stazioni di Lecce e Bari. Dopo gli interventi e le riparazioni dei tecnici di Rfi la circolazione è ripresa ma con forti rallentamenti compresi tra 15 e 95 minuti per 4 treni Alta Velocita’, di 60 minuti per 1 treno Intercity e fino a 180 minuti per 9 treni Regionali. Limitati nel percorso 4 treni Alta Velocità, 2 Intercity e 1 Regionale, cancellati 2 treni Regionali.

Coldiretti, tempeste e tornado: "Danni per oltre 300 mln"

In Puglia, i danni provocati dal maltempo negli ultimi mesi hanno superato i 300 milioni di euro. Cinque eventi climatici estremi, in particolare tempeste con fulmini, e 13 tornado, si sono verificati durante l’estate, colpendo il territorio a macchia di Leopardo. E’ quanto risulta da un’analisi di Coldiretti Puglia sulla base sulla base dei dati dell’European Severe Weather Database (Eswd).

«Cresce l’allarme nelle campagne per bombe d’acqua e temporali con la grandine - spiega ancora Coldiretti Puglia - che è la più temuta in questa fase stagionale per i danni irreversibili che provoca alle coltivazioni di frutta e verdura nei campi e alla vendemmia in pieno svolgimento, fenomeni estremi accompagnati da frequente attività elettrica, forti raffiche di vento, con nubifragi e caduta di grandine. Tali fenomeni si sono verificati a Soleto, Galatina e Martano in provincia di Lecce, a Cisternino e Mesagne in provincia di Brindisi, mentre bombe d’acqua hanno interessato a Brindisi, Fasano, Ostuni, Castellana, Putignano e a Turi, in provincia di Bari».

Secondo l’analisi di Coldiretti, il numero di eventi climatici estremi è quasi raddoppiato (+83%) rispetto allo scorso anno. Nella campagne i danni superano i sei miliardi di euro a causa di un calo del 10% della produzione agricola nazionale. Si tratta di danni che, sommati a tutti gli altri, fanno salire le perdite a oltre 300 milioni di euro sulla produzione regionale.(

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook