Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Puglia, vigili del fuoco in stato di agitazione
LA NOTA

Puglia, vigili del fuoco in stato di agitazione

I sindacati denunciano la carenza di organico e non escludono anche uno sciopero

In una lettera inviata alla ministra dell'Interno Luciana Lamorgese, al capo dipartimento vigili del fuoco soccorso pubblico e difesa civile Laura Lega e al capo del corpo nazionale vigili del fuoco Guido Parisi, i sindacati dei vigili del fuoco pugliesi hanno comunicato la proclamazione dello stato di agitazione per denunciare l'insufficiente incremento di organico in Puglia.

Fns Cisl, Conapo, Uil Pa Vv.F, Fp Cgil, Confsal, e Vv.F. Usb PU "esprimono preoccupazione perché nonostante il nuovo decreto preveda la ripartizione dell'incremento di organico di 140 unità di personale per i comandi di Bari, Bat e Taranto, gli stessi hanno visto incrementare il numero di vigili rispettivamente di 2, 4 e 4 unità, la cui somma non è neppure il 10% dell'incremento di organico disposto".

Per le sigle sindacali è "grave il mancato riconoscimento come centri di formazione territoriale dei poli didattici della direzione regionale Puglia e del comando di Brindisi. Da mesi stiamo denunciando che la dotazione organica dei comandi pugliesi è scarsa e soprattutto sottostimata" per cui servono "provvedimenti urgenti e straordinari. Non accettiamo la chiusura temporanea dei distaccamenti anzi riteniamo non più rimandabile l'apertura di nuovi sul territorio pugliese", denunciano i sindacati che non escludono lo sciopero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook