Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Polveri nocive dalla cementeria di Barletta: le analisi confermano valori nei limiti
ARPA

Polveri nocive dalla cementeria di Barletta: le analisi confermano valori nei limiti

I controlli hanno mostrato alcuni parametri da approfondire e carenze di informazioni. Altri casi analoghi nei mesi scorsi

L'Agenzia regionale per l'ambiente vuole vederci più chiaro in merito a un disservizio momentaneo della cementeria di Barletta, verificatosi lo scorso 19 luglio e che potrebbe avere sortito il rilascio in atmosfera di polveri nocive.

Dalle analisi effettuate, in linea di massima i valori sono sembrati rientrare nei limiti, ma vi sono alcuni parametri da approfondire e carenze di informazioni sulle quali Arpa chiede al gestore, Buzzi Unicem, di fornire ulteriori chiarimenti.
Nel report trasmesso al Comune di Barletta, Arpa richiama anche il fatto che l'impianto sia stato oggetto di altri eventi incidentali il 30 giugno e il 16 aprile 2022: da qui la richiesta al gestore di «una relazione in cui sia fornita esauriente motivazione delle cause dei diversi eventi occorsi, per comprendere quali azioni intraprendere per evitare che ne sorgano altri.

Sembra infatti emergere - si legge nella nota firmata dal dirigente responsabile del Centro regionale aria di Arpa, Domenico Gramegna - una certa ripetitività di tali incidenti che potrebbe essere ricollegata a problematiche manutentive o di vetustà dell'impianto: tali ripetizioni di eventi accidentali, di origini diverse ma simili per le conseguenze, convergono a determinare l'aumento di emissioni diffuse, in particolare la fuoriuscita di polveri di klinker».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook