Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca San Severo, carenza medici al reparto di maternità: mamma e figlia salve per miracolo
SANITA'

San Severo, carenza medici al reparto di maternità: mamma e figlia salve per miracolo

Sfiorata la tragedia, per la mancanza di medici al reparto di Ginecologia e ostetricia dell’ospedale “Masselli Mascia” di San Severo. Una donna, con una sofferenza fetale, è stata infatti trasferita d’urgenza al Policlinico “Riuniti” di Foggia. L’Asl ha inoltrato una nota per spiegare la situazione sempre più difficile sul fronte del reclutamento del personale. "In riferimento alle notizie diffuse da alcuni mezzi di informazione riguardanti le criticità della Struttura Complessa di Ginecologia e Ostetricia di San Severo, la Direzione Strategica della ASL Foggia chiarisce quanto segue. La carenza delle risorse umane è una delle maggiori criticità che il Sistema Sanitario Nazionale è chiamato ad affrontare negli ultimi anni ed è sicuramente quella su cui prioritariamente è impegnata la Direzione commissariale, sin dal suo insediamento".

E poi ancora. "La carenza dei ginecologi, in particolare a San Severo, si è acuita nelle ultime settimane a causa delle dimissioni di due medici che hanno accettato incarichi in aziende private. Per fronteggiare la situazione, la Direzione Strategica è intervenuta su più livelli.Sono stati esperiti molteplici avvisi pubblici per il reclutamento di medici specialisti in Ginecologia ed Ostetricia che però non hanno dato e esiti fruttuosi a causa dell’indisponibilità dei candidati ad accettare l’incarico. Contestualmente, sono stati chiamati responsabilmente al ruolo i colleghi ginecologi dei Presidi Ospedalieri di Cerignola e Manfredonia a cui va il ringraziamento della Direzione per l’impegno profuso. In riferimento allo specifico episodio, nel precisare che, al contrario di quanto riferito a mezzo stampa, era presente il medico reperibile, il Commissario Straordinario Antonio Nigri ha dato mandato alla Direzione Medica di Presidio di avviare una indagine conoscitiva per valutare l’accaduto. Nel frattempo, Nigri è rimasto in contatto con il Policlinico di Foggia per monitorare l’evolversi della situazione sino alle dimissioni di mamma e neonato, avvenute ieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook