Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Brutale aggressione omofoba a Bari: feriti due ragazzi. Stasera presidio al parco Rossani
MANIFESTAZIONE

Brutale aggressione omofoba a Bari: feriti due ragazzi. Stasera presidio al parco Rossani

In risposta all’aggressione omofoba ad una coppia avvenuta ieri sera nel parco Rossani a Bari, gli attivisti hanno organizzato una manifestazione con presidio a partire dalle 18.30 proprio dinanzi al parco.

Due ragazzi, una 23enne e un 19enne, sono rimasti vittima di una aggressione omofoba ieri sera all' interno del Parco Rossani a Bari. La polizia è intervenuta intorno alle 20. 35 per una segnalazione di pochi minuti prima. La volante sul posto ha trovato due persone una delle quali con una ferita al capo. I due hanno riferito di avere avuto una discussione con altre persone presenti nel parco e che sarebbero stati in seguito colpiti dal lancio di alcune pietre.  I due sono stati portati in ospedale. La prognosi è  di 15 e 5 giorni. La polizia sta acquisendo le immagini  delle telecamere di videosorveglianza per ricostruire l'esatta dinamica.

Solo sabato pomeriggio a Bari si è svolto il Pride al quale hanno partecipato circa 10mila persone. Secondo le associazioni LGBT non sarebbe l'unica aggressione delle ultime ore, tanto che per questa sera è stata organizzata una manifestazione.

“Numerose aggressioni omobitransfobiche in poche ore a Bari, dopo un Pride partecipassimo come quello di sabato, sono la cifra che in città esiste un problema sociale e culturale da affrontare - dichiara Carolina Velati, Coordinatrice di Zona Franka - La risposta non può essere il securitarismo che rischia, invece, di spostare il problema in altre zone urbane. Serve una risposta forte e preventiva delle Istituzioni: percorsi di consapevolezza ed educazione nelle scuole e nelle Università, iniziative culturali ed aggregative nelle piazze cittadine, formazione del personale dipendente del Comune e delle municipalizzate. Anche per questo serve subito una legge regionale contro l’omolesbobitransfobia: non possiamo più tollerare che in città ci sia chi si possa sente libero di aggredire con sassi, calci e pugni commettendo veri e propri crimini d’odio. Questa sera alle 18.30 scendiamo in piazza con un presidio al Parco Rossani per ribadire la nostra vicinanza alle vittime e pretendere un impegno forte e chiaro dalle Istituzioni” .

Aggressione omofoba Bari: Decaro, non può restare impunita

Il sindaco Antonio Decaro, appresa la notizia dell’aggressione brutale ai danni di alcuni ragazzi ieri sera, all’interno del parco Rossani, ha immediatamente richiesto l'intervento della Prefettura e delle Forze dell’ordine oltre che della Polizia locale, che sta acquisendo le immagini delle telecamere. "Appena ho letto sui social quanto accaduto ieri sera ho immediatamente inviato tutte le informazioni in mio possesso alla Prefettura e alle Forze dell’ordine - ha dichiarato Decaro -. Contemporaneamente ho chiesto alla Polizia locale di attivarsi immediatamente per reperire le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza». «Questa aggressione non può e non deve restare impunita. Dobbiamo dare subito un segnale di presenza e di vicinanza alle famiglie che - conclude - non possono avere paura di vedere i propri figli frequentare un parco cittadino».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook