Domenica, 26 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Truffa alla Regione Puglia, sequestro da 300mila euro per tre ex avvocati
L'INCHIESTA

Truffa alla Regione Puglia, sequestro da 300mila euro per tre ex avvocati

I tre avrebbero indotto l’ente pubblico al «pagamento di spese - si legge nell’imputazione - concernenti anticipi o rimborsi di spese legali di fascicoli di contenzioso risultati essere inesistenti

Un sequestro preventivo di beni del valore complessivo di circa 300 mila euro è stato eseguito dalla Guardia di Finanza nei confronti di tre ex dipendenti dell’avvocatura regionale della Puglia, due non più in servizio in quanto licenziati e una avvocatessa in pensione, accusati di aver truffato la Regione per oltre 1 milione di euro.

I tre avrebbero indotto l’ente pubblico al «pagamento di spese - si legge nell’imputazione - concernenti anticipi o rimborsi di spese legali di fascicoli di contenzioso risultati essere inesistenti o attributi a un altro legale rispetto a quello presente nella richiesta» oppure «le cui richieste sono risultate esser state illegittimamente alterate per quanto concerne le voci di spesa e gli importi da liquidare» o ancora "liquidate più di una volta, con mandati di pagamento diversi». L'indagine è coordinata dal procuratore di Bari Roberto Rossi.

Ai tre indagati destinatari del sequestro disposto dalla gip del Tribunale di Bari Luigia Lambriola, la Procura contesta i reati di truffa aggravata e falso. Si tratta del 64enne Raffaele Rega e del 65enne Federico Tarricone, entrambi baresi, licenziati il primo nel luglio 2020 e il secondo nel dicembre 2019; e della avvocatessa 66enne di Barletta Antonella Loffredo, in pensione da gennaio 2020.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook