Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bari, un miliardo per le opere pubbliche nei prossimi tre anni
RIQUALIFICAZIONE

Bari, un miliardo per le opere pubbliche nei prossimi tre anni

Sono previsti 292 milioni di euro per il 2022, 676 milioni di euro per il 2023 e 75 milioni per il 2023
bari, lavori, Puglia, Cronaca
Il Comune di Bari

Poco più di un miliardo di euro spalmato nei prossimi tre anni per cambiare il volto di Bari, periferie comprese. È stato approvato oggi dalla giunta comunale lo schema del Piano triennale delle opere pubbliche 2022/24 che sarà sottoposto all’attenzione e all’approvazione del Consiglio comunale, con la possibilità di essere integrato in diversi punti attraverso la condivisione degli emendamenti proposti.

Il Piano triennale redatto dagli uffici comunali della Ripartizione Lavori Pubblici ha un ammontare complessivo di 1.043.000.000 di euro così suddiviso per annualità: 292 milioni di euro per il 2022, 676 milioni di euro per il 2023, 75 milioni per il 2023.
Tra le novità più importanti di questo programma ci sono sicuramente gli interventi finanziati con i fondi del Pnrr che incidono per la prima annualità per 12 milioni 600mila euro e nella seconda annualità per quasi 443 milioni di euro . L’ultima annualità, 2024, non prevede opere finanziate con il Pnrr poiché, in base alle norme legate alla spesa di questi fondi, allo stato attuale, tutti gli interventi dovranno essere avviati al 31 dicembre 2023.
Agli interventi finanziati con fondi Pnrr presenti nel piano se ne aggiungeranno di nuovi attraverso la formula dell’emendamento durante la seduta del consiglio comunale.

Tra i progetti principali previsti, tra quelli finanziati dal Pnrr , ci sono le riqualificazioni urbane dei quartieri Santa Rita e San Pio, la realizzazione del nodo verde sulla stazione centrale, il nuovo sistema di trasporti Brt (Bus rapid transit), la riqualificazione di Costa sud, la riqualificazione dell’area portuale in collaborazione con l’Autorità Portuale, con il primo stralcio del parco del Castello a ridosso della Città vecchia, e il parco della Rinascita all’interno del sito della ex Fibronit.
Con altri fondi rivenienti da civico bilancio o da trasferimenti regionali e nazionali sono stati invece finanziate opere pubbliche altrettanto importanti per la città. Entro il 2022 infatti, vedranno la pubblicazione le gare per i lavori di riqualificazione di piazza Umberto, del waterfront di Santo Spirito e Bari vecchia, l’infrastrutturazione a servizio del sistema Brt, gli interventi inseriti nel Piano Periferie del quartiere San Paolo e la riqualificazione delle aree tra Pane e Pomodoro e Torre Quetta, con la realizzazione del collegamento tra queste.

Saranno invece avviati nella corrente annualità i lavori per l’estensione della rete di fognatura bianca cittadina nei quartieri Carbonara, Ceglie e San Paolo, per circa 10 milioni di euro, unitamente ad altri di minor entità che interesseranno altri Municipi. Proseguono anche gli interventi di manutenzione su strade e marciapiedi, per un importo complessivo di 5 milioni di euro in ciascun Municipio. Fondi che saranno replicati anche per le successive annualità.
“Ci aspetta un anno di grande lavoro con gli uffici comunali che saranno impegnati da un lato per la chiusura di importanti progetti che andranno in gara entro quest’anno e, dall’altro, sul lavoro di preparazione per l’avvio delle opere finanziate dal rivenienti - ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Nel frattempo proseguiremo con le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria di tutto il patrimonio comunale - strade, illuminazione pubblica, scuole e mercati - per mettere in sicurezza e riqualificare immobili e infrastrutture pubbliche”.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook