Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Svetlana da Kiev accolta a Trani: "Spero che l'Italia continui a sostenere il popolo ucraino"
LA STORIA

Svetlana da Kiev accolta a Trani: "Spero che l'Italia continui a sostenere il popolo ucraino"

La donna, 46 anni, è ospitata in una famiglia che si era messa a disposizione per i profughi

Si limita a poche dichiarazioni, anche perché la sua voce, a un certo punto, è interrotta dal pianto che fa fatica a mascherare: il suo nome è Svetlana, ha 46 anni, viene da Kiev ed è lei il primo profugo ucraino giunto oggi a Trani.

È stata ospitata in una famiglia che, in tempi non sospetti, si era già messa a disposizione per dare un letto a rifugiati dal paese attaccato dalla Russia.
A farlo sapere gli assessori Pierluigi Colangelo e Alessandra Rondinone, quale segno tangibile dell'impegno dell'amministrazione comunale nel creare una rete di accoglienza nella nostra città.

Svetlana, parlando in inglese, si è detta positivamente «scioccata di essere stata accolta così presto nella vostra città. Spero che l'Italia continui a sostenere il popolo ucraino e ringrazio Trani per tutto quello che ha già fatto, sta facendo e continuerà a fare per noi».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook