Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ex Ilva Taranto, Lacarra: “Fondi trasferiti senza confronto territorio”
FINANZIAMENTI

Ex Ilva Taranto, Lacarra: “Fondi trasferiti senza confronto territorio”

Il Governo ha deciso, senza alcun preventivo confronto con i territori, di togliere risorse destinati alle bonifiche dei siti inquinati, dentro e fuori il perimetro degli stabilimenti

"Sono sorpreso dai contenuti del Milleproroghe che interessano gli stabilimenti dell'ex Ilva. A prescindere dai dubbi circa la liceità dell'operazione rispetto al diritto europeo, a porsi è un problema più serio e concreto.

Il Governo ha deciso, senza alcun preventivo confronto con i territori, di togliere risorse destinati alle bonifiche dei siti inquinati, dentro e fuori il perimetro degli stabilimenti". Lo dichiara Marco Lacarra, deputato e segretario regionale Puglia del Pd, alla luce della previsione dell'articolo 21 del decreto Milleproroghe (che a breve andrà in Parlamento per la conversione in legge) che trasferisce 575 milioni dalle bonifiche dei siti inquinati a cura di Ilva in amministrazione straordinaria alla realizzazione dei nuovi impianti per la produzione decarbonizzata dell'acciaio nello stabilimento di Acciaierie d'Italia (ArcelorMittal e Invitalia).

"Sebbene condividiamo tutti l'obiettivo della decarbonizzazione - afferma Lacarra -, non possiamo accettare che questo processo sia avviato a scapito delle necessarie modifiche di ambientalizzazione da portare avanti a Taranto". "Il Governo - conclude Lacarra - dia spiegazioni quanto prima sulla decisione di dirottare questi 575 milioni. Su Taranto e gli stabilimenti e' urgente investire, non fare il gioco delle tre carte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook