Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Puglia in zona bianca, ma in molti comuni mascherina obbligatoria all'aperto
CORONAVIRUS

Puglia in zona bianca, ma in molti comuni mascherina obbligatoria all'aperto

I comuni di Lecce, Barletta, Brindisi, Locorotondo, San Nicandro Garganico, Manduria, hanno adottato restrizioni

Malgrado la Puglia sia "zona bianca", cioè territorio considerato a basso rischio di contagio, diversi comuni, tra cui Lecce, Barletta, Brindisi, Locorotondo, San Nicandro Garganico, Manduria, hanno adottato restrizioni, in particolare l’utilizzo della mascherina anche all’aperto, per contrastare la diffusione del Covid.

A Lecce, mascherina all'aperto in centro fino al 31 dicembre

Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha firmato un’ordinanza con la quale si impone l’obbligo di utilizzo della mascherina negli spazi aperti in diverse vie e piazze del centro cittadino, da sabato 11 fino a venerdì 31 dicembre. L’ordinanza si è resa necessaria, come spiega il Comune, in considerazione del fatto che, come da tradizione, in occasione delle festività, si prevede una massiccia presenza di persone in centro, richiamate, oltre che da attività commerciali e pubblici esercizi, anche dai mercatini e da altre iniziative.

A Barletta e Brindisi

Da venerdì 3 dicembre l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto vige anche a Barletta, ma solo nei fine settimana, dal venerdì alla domenica, e lungo le vie principali del centro cittadino. L’ordinanza, firmata dal commissario straordinario Francesco Alecci, sarà in vigore fino al 9 gennaio 2022. Con ordinanza contingibile e urgente anche il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha disposto l’obbligo delle mascherine all’aperto nel centro della città, dalla mezzanotte di mercoledì 8 dicembre alle 24 di venerdì 31 dicembre 2021, nella fascia oraria compresa tra le 10 e le 24.

Negli altri comuni

A Locorotondo l’ordinanza del sindaco Antonio Bufano copre il periodo compreso tra il 13 novembre 2021 e il 17 gennaio 2022, dalle 16 alle 22. L’obbligo della mascherina è imposto nei luoghi in cui si svolgono eventi e ovunque non sia possibile mantenere da distanza interpersonale di almeno un metro. Il sindaco di San Nicandro Garganico, Matteo Vocale, il 4 dicembre ha firmato una ordinanza che obbliga i cittadini ad indossare le mascherine all’aperto fino al 6 gennaio nei luoghi in cui si svolgono manifestazioni o ovunque si creino assembramenti. Il provvedimento prevede il divieto di consumare cibi e bevande su aree pubbliche, rigidi orari di apertura e chiusura delle attività di somministrazione, oltre a sanzioni da 400 euro a 1.000 euro. Anche a Manduria le mascherine all’aperto sono obbligatorie dal 7 dicembre scorso all’8 gennaio prossimo, dalle 18 alle 24, e per tutta la giornata dal 23 al 31 dicembre e dall’1 al 6 gennaio 2022. Sono previste sanzioni da 400 euro ad un massimo di 3.000 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook