Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Disordini nel carcere di Trani, detenuti sradicano cancello e termosifoni
VIOLENZA

Disordini nel carcere di Trani, detenuti sradicano cancello e termosifoni

Escalation di violenza nel carcere di Trani dove oggi, poco dopo le 13, sempre nel nuovo plesso denominato «Reparto Europa», un numero non meglio precisato di detenuti, alcuni dei quali appartenenti anche alla criminalità organizzata, hanno messo sradicato termosifoni e divelto un cancello.
A renderlo noto è Pasquale Montesano, segretario generale aggiunto del sindacato Osapp, che manifesta «forte preoccupazione per il susseguirsi di eventi critici quali aggressioni, risse e rivolte che pongono a grave rischio le condizioni di servizio e l’incolumità del personale di Polizia penitenziaria, nonché la sicurezza interna delle strutture».
Sempre l'Osapp, ieri, aveva fatto sapere che, in un'altra cella del reparto Europa, con un pesante pezzo di ferro smontato da una branda, i detenuti avevano scardinato un blindo della cella utilizzando quella parte del letto a mo' di ariete.
«Tali episodi - ipotizza Montesano - potrebbero rientrare in un progetto di destabilizzazione del sistema penitenziario che a Trani sta trovando terreno fertile. Tale virulenza nei comportamenti ha portato alcuni detenuti ad assumere addirittura il controllo delle sezioni detentive, fino ad arrivare ad assaltare i cortili dei passeggi, divisi per sezioni, minacciare di morte gli addetti della Polizia penitenziaria e mettere in atto tentativi di clamorose evasioni. Ed è solo grazie alla Polizia penitenziaria che si sta evitando il peggio, nell'assenza di concrete misure da parte dell'Amministrazione penitenziaria».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook