Sabato, 21 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Violenze sessuali su pazienti, arrestato medico nel Salento
UN ORTOPEDICO

Violenze sessuali su pazienti, arrestato medico nel Salento

Le indagini hanno preso le mosse da una denuncia-querela presentata da una delle presunte vittime presso caserma dei carabinieri di Casarano nel giugno scorso. Attraverso riprese video gli investigatori hanno documentato gli atti sessuali che il professionista avrebbe compiuto dopo avere fatto accomodare le sue pazienti sul lettino per le visite presente nel suo studio

Un medico specialista in Ortopedia originario di Tricase (Lecce), ma in servizio in una nota clinica di Casarano, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale aggravata commessa ai danni di alcune pazienti. I militari della compagnia di Casarano hanno eseguito il provvedimento cautelare degli arresti domiciliari emesso dal gip del Tribunale di Lecce. L’uomo, secondo quanto emerso dalle indagini, avrebbe costretto alcune sue pazienti a subire atti sessuali nel corso di visite mediche eseguite nella clinica in cui opera.

Le indagini hanno preso le mosse da una denuncia-querela presentata da una delle presunte vittime presso caserma dei carabinieri di Casarano nel giugno scorso. Attraverso riprese video gli investigatori hanno documentato gli atti sessuali che il professionista avrebbe compiuto dopo avere fatto accomodare le sue pazienti sul lettino per le visite presente nel suo studio. Il medico è ritenuto anche responsabile di lesioni personali aggravate, in quanto, a seguito delle sue manipolazioni, avrebbe procurato ad una paziente una cervicalgia giudicata poi guaribile in sette giorni. Il tutto con l’aggravante di avere commesso il fatto al fine di compiere la violenza sessuale.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook